Il Personal Trainer per le tue conoscenze.

Boston, USA

Boston, USA
linea di fuga verso il mare

sabato 13 settembre 2008

Orizzonte – Orizzonti / Variazioni sul tema


















Orizzonti 1


Tra creste d’alberi ventate

sulle possenti spalle del colle,

dinosauro addormentato,

trapassano raggi

d’alba rosa – stupiti

d’oro opimi, al tramonto:

così traspare un orizzonte

scrutato, desiderato, sospeso miraggio

e l’evento ripullula un sorriso.




Orizzonti 2


I campi da secoli piatti piatti

marroni, cinerei, verdi verdi

nella nebbia bianca di latte accecante

scompaiono:

sopra, il disco del sole tremulo

emerge fumigando

di pioppi immobile, severa fila.

Miraggio sempre più nitido, reale:

conforma la luce i contorni.

Profili definiti, d’un battito di ciglia

nitide distanze e lo spazio riconfigurato

allertano il percepire:

ecco laggiù l’orizzonte

sempre oltre è l’approdo, sempre oltre.

Corpo e anima respirano profondi,

anelando intrepidi, sereni.




Orizzonti 3


Cielo terso, sul mare,

e celeste acqua, laggiù,

si fondono

e appare l’orizzonte:

ora blu, la riga, ora rosata,

ora, incandescente, s’avvicina.

Così dell’anima gli umori

s’intrecciano nel profondo:

ora s’incendia

della speranza il fuoco d’artificio,

ora buio di nera pece

s’invischia e ansima.




Orizzonti 4


Sul mare disteso,

stupefatto di luce,

s’indora laggiù

una nuvola rosa shocking,

un grido silente:

“Orizzonte, orizzonte!”

In piedi marinai e seduti sul molo

occhi pungenti allungano inquieti

dolce è sperare ogni mattino

a placare ansie notturne.




Orizzonti 5


Spleen - metafisici tiratori d’arco

Non un coperchio per giorni sta e giorni,

ma soffice attutisce batuffolosa

suoni, della grande città, luci, iridescente

nebbia tondeggiante, persistente,

sulla grande pianura: profili e angoli

non vedi oltre.

Tutti, a memoria, ciechi e coatti,

ripercorrono ossessivi

il va e vieni di sempre .

La nebulosa metafisica

c’impedisce, noi stocastici arcieri,

di tendere l’orizzonte,

di gettare spirito, sguardo, anelito

al di là dell’impalpabile limen:

oh! desiderio di confermare,

giorno per giorno, la nitida speranza

del viaggio: “Terra! Terra!”




Orizzonti 6


Oscuro sipario s’alza improvviso di nubi

furenti di vento, di borbottii imbronciate:

trapassa l’iridescente aureola di raggi

cilestrino cielo alto e rugiadoso di stille.

Nella sospensione stupita dei vapori,

arcobaleno perfetto s’inarca laggiù

dove scorgi i doni d’oro dell’orizzonte:

“Speranze! Speranze!”, è lecito dirsi.




Nessun commento:

Centro Studi di Biostoria - Palestre della Mente

Il Filo S.r.l.
Via S.no Ventura 47|d
70021 Acquaviva F (BA) -Italy


Amministratore Unico
Dr. Marcello Mastroleo

Forlì, 2008